Martedì 06 Dicembre 2016

Caratteristiche e componenti del sistema di ripartizione e contabilizzazione del calore

 casa

ripartitore concentratore gateway
Fig.1: ripartitore di calore Fig.2: dispositivo concentratore Fig.3: gateway GSM/GPRS

Il sistema RTCA è composto dal ripartitore di calore (Fig.1) che è montato su ciascun radiatore presente nella propria abitazione; dai dispositivi concentratori (Fig.2) che sono installati in caso di distanze molto elevate tra i ripartitori e il gateway (Fig.3), che andrà collegato mediante trasmissione GPRS al server di raccolta dei dati.

Caratteristiche del ripartitore di calore

  • Doppio sensore di temperatura: con 2  input opzionali.
  • Modalità di funzionamento: commutazione automatica  in  funzionamento  ad  una  sonda  a tL>25°C, modificabile con il firmware.
  • Materiale: plastica PC per l’involucro.
  • Materiale di contatto della piastra inferiore: Alluminio – Ferro.
  • Numero cifre visualizzate: 2 + indicatore celsius.
  • Dati display: temperatura calore e % di utilizzo delle ultime 24 ore.
  • Dimensione: 100x45x27mm.
  • Protezione dalle manipolazioni: controllo dei dati sul web, opzionalmente sensore antiapertura.
  • Arresto della misurazione: <28°C, deltaT=4°C.
  • Temperatura di inizio rilevamento: Δt>4°C (differenza tra sensore di calore e temperatura dellastanza).
  • Temperatura media minima: 35°C.
  • Temperatura media massima: 90°C.
  • Funzione calendario: sull’interfaccia WEB.
  • Alimentazione: batteria  Li,  3,6V,  dimensione 2/3AA.
  • Durata batteria stimata: 5 anni.
  • Potenza trasmissione: <10mW.
  • Frequenza radio: 866MHz.
  • Durata  della trasmissione  dati: <50msec.
  • Ciclo di trasmissione dati: ogni 15 minuti (96 volte al giorno).
  • Velocità trasmissione: 2400 baud.
  • Tipo di protezione: IP 42.
  • Compatibile con normativa europea: DIN EN 834.

Un servizio a 360° attraverso una rete di partner qualificati

Il nostro primo prodotto è il servizio. Un network di partner qualificati si occuperà di eseguire professionalmente le seguenti attività:assitenza

  • sopralluogo e verifica dell’impianto;
  • esecuzione del progetto di ripartizione;
  • installazione e collaudo;
  • gestione annuale della contabilizzazione (nel caso venisse richiesto);
  • intervento nel caso di allarmi o guasti al sistema.

 

La contabilizzazione del calore come strumento per motivare i consumatori ad una condotta virtuosa ed ecosostenibile!

Share
 

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per funzionamento e analisi del sito stesso. Continuando la navigazione accetti l’uso di tali cookie. Per maggiori informazioni leggi la Privacy Policy.